Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina: Privacy Policy. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, si acconsente all’uso dei cookie.

Slitta al 01/01/2022 l’obbligo per gli operatori certificati di richiedere il GB-COI per l’export nel Regno Unito. CCPB condividerà l’apposita modulistica.

Accordi Brexit
Risale al dicembre 2020 l’accordo commerciale e di cooperazione UE-Regno Unito (“EU-UK Trade and Cooperation Agreement”), che stabilisce accordi preferenziali in diversi settori tra cui l’agricoltura e…

Ancora in attesa di essere pubblicato in Gazzetta ufficiale, in data 24/02/2021 è stato firmato dall’Autorità competente (MiPAAF) il nuovo Decreto Ministeriale n° 91718 (qui PDF), recante disposizioni in materia di importazione di prodotti biologici dai Paesi terzi.

L’uscita di questo decreto ha suscitato non poca sorpresa agli “addetti ai lavori” in quanto alcuni punti sono stati…

Dal 1 febbraio del 2019 è possibile presentare la richiesta di deroghe per l’utilizzo di sementi o materiale di moltiplicazione – nel caso in cui non siano disponibili sementi biologiche – solo attraverso il ricorso alla Banca Dati Sementi (BDS) presente nel sistema informatico SIAN.
Come funziona la BDS
Gli operatori interessati ad acquistare sementi e materiale di moltiplicazione vegetativo, devono interrogare…

Oltre agli aspetti generali di cui abbiamo parlato in questo articolo, il nuovo regolamento europeo sul biologico 279/2021 (qui PDF), ridefinisce le regole per la certificazione di gruppo: è importante sottolineare anche che le stesse regole saranno attuate per i produttori dell’UE e per i produttori in tutto il mondo che desiderano esportare nel mercato biologico dell’UE come…

Continua a tappe forzate la corsa per arrivare pronti alla fatidica data del 1 gennaio 2022, dalla quale sarà applicabile il nuovo set normativo della produzione biologica europea: ad oggi, oltre al regolamento 2018/848 (qui tutti i PDF) , che potremmo definire di base, sono stati pubblicati un regolamento di modifica, sei rettifiche in lingua italiana (a seconda della lingua…

Anche l’agricoltura biologica è tra i settori che rientrano nell’accordo commerciale e di cooperazione UE-Regno Unito EU-UK Trade and Cooperation Agreement (qui PDF, vedi Allegato TBT-4), firmato a fine 2020 e pubblicato sulla Gazzetta ufficiale dell’Unione europea serie L 444. 

La questione Irlanda del Nord
Nonostante faccia parte della UK, l’Irlanda del Nord beneficer…

Asparaginasi è un enzima che catalizza l’idrolisi dell’asparagina in acido aspartico. L’uso più comune delle asparaginasi è come supporto durante la trasformazione di prodotti alimentari. le asparaginasi vengono utilizzate per prevenire la formazione di acrilamide, un sospetto cancerogeno, nei cibi contenenti amido come snacks e biscotti.
Aggiungendo asparaginasi prima della cottura del cibo, l’asparagina viene convertita in acido…

Come noto, ad oggi (17 dicembre) non si è ancora giunti ad un accordo per la Brexit, ma possiamo fare un riepilogo sulle possibilità di esportare prodotti biologici in nel Regno Unito (UK) e viceversa di importare prodotti bio in Europa.

La questione Irlanda del Nord
Nonostante faccia parte della UK, l’Irlanda del Nord beneficierà delle regole del mercato comune…

Dal 1 febbraio del 2019 è possibile presentare la richiesta di deroghe per l’utilizzo di sementi o materiale di moltiplicazione – nel caso in cui non siano disponibili sementi biologiche – solo attraverso il ricorso alla Banca Dati Sementi (BDS) presente nel sistema informatico SIAN.

Come funziona la BDS
Gli operatori interessati ad acquistare sementi e materiale di moltiplicazione vegetativo, devono interrogare…

Si parla ancora di rotazioni colturali: una nota del MiPAAF (qui PDF) ha confermato che le Regioni possono continuare ad adottare le specifiche deroghe concesse, previa comunicazione allo stesso Ministero.

Il MiPAAF ha così risposto a una richiesta di Assocertbio (associazione organismi di certificazione, di cui fa parte CCPB), se il DM n. 3757 09/04/20 (qui PDF), confermasse…