Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina: Privacy Policy. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, si acconsente all’uso dei cookie.

Cosmetici NATRUE

Cosmetici NATRUE

CCPB è il primo organismo di certificazione italiano riconosciuto da NATRUE, www.natrue.org, principale standard per la certificazione di cosmetici biologici e naturali.

La storia di NATRUE

NATRUE è un’organizzazione no-profit formata da produttori di vari paesi d’Europa che, in assenza di una regolamentazione pubblica europea analoga a quella del settore agroalimentare, ha ideato uno standard sulla cosmesi bio, che ha fama di essere il più serio e rigoroso.

Lo standard NATRUE si applica a:

  • COSMETICI FINITI
  • MATERIE PRIME
  • FORMULE

Cosmetici finiti: la certificazione

NATRUE distingue due livelli di certificazione: cosmetici biologici e cosmetici naturali. I documenti da presentare sono:

  • domanda di certificazione
  • accettazione offerta economica e contratto per la certificazione con CCPB secondo le tariffe previste
  • sottoscrizione del contratto con NATRUE
  • scheda tecnica prodotti finiti su apposito modulo excel, contenente la formula quali-quantitativa e i dati necessari per verificare il rispetto delle percentuali minime e massime di ingredienti naturali, derivati naturali, biologici.
  • documentazione inerente tutti gli ingredienti presenti in formula: evidenza della approvazione/certificazione NATRUE, certificato bio per gli ingredienti biologici (oppure, fino al 31 gennaio 2022 documentazione necessaria alla valutazione della conformità dei singoli ingredienti RMDF timbrato e firmato dal produttore, dichiarazione no OGM su modello NATRUE, scheda tecnica, dichiarazione ISO 9235 per profumi, ecc.)
  • etichette dei prodotti finiti (da presentare dopo che le formule sono state valutate e approvate)

Alla ricezione della documentazione, CCPB provvede a:

  • valutazione documentale
  • approvazione delle formule
  • valutazione e approvazione delle etichette
  • emissione del certificato preliminare
  • verifica ispettiva di certificazione nei siti produttivi
  • emissione del certificato definitivo, con scadenza 2 anni dopo l’emissione del certificato preliminare.

Materie prime: approvazione e certificazione

A seconda della tipologia di materia prima si applicano le diverse opzioni previste dall’albero delle decisioni NATRUE:

Approvazione. Per materie prime non biologiche, sarà necessaria soltanto una valutazione documentale. Per le materie prime biologiche certificate in base ad una norma che fa parte della IFOAM Family of standard che subisce ulteriori processi: se il certificato non copre gli ulteriori processi di trasformazione è necessaria una valutazione documentale seguita da una verifica ispettiva nel primo anno di approvazione.

Certificazione. Per le materie prime biologiche che non rientrano nel campo di applicazione di uno standard della IFOAM family of standard IFOAM  sono necessari un controllo della documentazione e un audit.

Nota importante: NATRUE ha concesso 24 mesi di tempo per adeguarsi alle nuove regole. Perciò tutte le materie prime, naturali, di origine naturale e/o biologiche dovranno essere approvate o certificate entro e non oltre il 31.01.2022. Entro tale data le aziende dovranno scegliere un solo organismo di certificazione. I prodotti finiti, invece, dovranno essere rivalutati con materie prime approvate e/o certificate entro e non oltre il prossimo 31.01.2024.

Per richiedere l’approvazione o la certifcazione delle materie prime I documenti da presentare sono:

  • domanda di certificazione/apporvazione
  • accettazione offerta economica e contratto con CCPB secondo le tariffe previste
  • sottoscrizione del contratto con NATRUE
  • documentazione inerente tutte le materie prime: scheda tecnica, certificato bio per gli ingredienti biologici, RMDF timbrato e firmato dal produttore, dichiarazione no OGM su modello NATRUE, dichiarazione ISO 9235 su modello NATRUE per profumi, ecc.

Formule: approvazione

L’approvazione delle formule è destinata ai produttori di terze parti che desiderano vendere le loro formule ai proprietari di marchi in modo che queste possano utilizzarli con il proprio marchio. Si basa sulla sola valutazione documentale, non è necessaria una verifica ispettiva

I documenti da presentare sono:

  • domanda di certificazione/approvazione
  • accettazione offerta economica e contratto con CCPB secondo le tariffe previste
  • sottoscrizione del contratto con NATRUE
  • scheda tecnica prodotti finiti su apposito modulo excel, contenente la formula quali-quantitativa e i dati necessari per verificare il rispetto delle percentuali minime e massime di ingredienti naturali, derivati naturali, biologici.
  • documentazione inerente tutti gli ingredienti presenti in formula: evidenza della approvazione/certificazione NATRUE, certificato bio per gli ingredienti biologici (oppure (fino al 31 gennaio 2022) documentazione necessaria alla valutazione della conformità dei singoli ingredienti: scheda tecnica, RMDF timbrato e firmato dal produttore, dichiarazione no OGM su modello NATRUE, dichiarazione ISO 9235 per profumi, ecc.)