Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina: Privacy Policy. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, si acconsente all’uso dei cookie.

Perché è quando la vita sfugge che ti viene voglia di correrle dietro…

Perché è quando la vita sfugge che ti viene voglia di correrle dietro…

Verrà presentato il 19 settembre al festival del libro ‘pordenonelegge 2021’ il libro di Andrea Segrè e Ilaria Pertot ‘E poi? Scegliere il futuro’ frutto del più grande esperimento di crowd foresight (previsione collettiva del futuro) e crowd writing (scrittura collettiva) mai realizzato fino ad ora.

Il progetto

È passato un anno dal lancio dell’iniziativa durante il quale 642 lettori e lettrici hanno formulato 4.494 scenari, e offerto 157.151 parole e 979.908 caratteri per scrivere insieme il libro del futuro. Si trattava di dare una fine ad un racconto ambientato in montagna dove i protagonisti si interrogano sul futuro del pianeta.

Tra i 141 finali inviati, 9 di essi sono stati scelti da una giuria di 14 esperti presieduta dal poeta Gian Mario Villalta e compongono oggi il libro pubblicato da Edizioni Ambiente e in uscita in libreria e webshop il 15 settembre. Una forma nuova di scrittura, ma anche di lettura,  che cambia l’idea stessa che abbiamo del libro, cercando di interpretare la fluidità della comunicazione attuale che usa il web per una modalità partecipativa della comunicazione stessa.

Il libro e i suoi finali

Nel racconto il lettore potrà immedesimarsi in uno dei protagonisti, ma anche decidere quale finale dovrà avere la vicenda scegliendo il finale che meglio descrive il suo punto di vista, e magari immaginarne uno nuovo. Perché siamo tutti un po’ Elisa e Carlo, i due protagonisti, amici di lunga data che amano la montagna e discutere sulle grandi questioni che l’umanità dovrà affrontare nel futuro. Sullo sfondo, un maestoso ghiacciaio alpino che si sta fondendo per effetto del riscaldamento globale. L’uso insostenibile delle risorse naturali, la società della produzione illimitata e del consumo di massa, lo stile di vita bulimico e frenetico vengono sezionati per capire cosa non funziona nel mondo.

Un’amicizia che si alimenta della passione comune per la natura, ma che nasconde qualcosa di impalpabile e misterioso. Un percorso che passa dal malessere alla consapevolezza fino alla scoperta della via da seguire. Gli eventi inattesi scatenano il cambiamento: un giovane, Liam, scombina il rapporto fra Elisa e Carlo, una pandemia mette in crisi il Pianeta e le sue certezze. Come i protagonisti, anche l’umanità è di fronte a delle scelte: che si possono fare o non fare, ma che decideranno il futuro. … e poi? Come andrà a finire? Dipende. Saremo noi a scegliere la fine della storia, e l’inizio del futuro.

Un futuro da scegliere

Se poi volessimo sapere che cosa è successo a Carlo, Elisa e Liam dobbiamo leggere il decimo finale, quello che esce dalla visione collettiva di tutti i lettori.

‘e poi? Scegliere il futuro’ è un libro che promuove la cultura della sostenibilità ambientale, sociale ed economica, insieme agli obiettivi dell’Agenda ONU 2030 con il coinvolgimento di oltre 600 persone che hanno immaginato di dare risposta alle domande fondamentali del nostro tempo.