Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina: Privacy Policy. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, si acconsente all’uso dei cookie.

Ancora sulla Banca Dati Sementi biologiche

Ancora sulla Banca Dati Sementi biologiche

Dal 1 febbraio del 2019 è possibile presentare la richiesta di deroghe per l’utilizzo di sementi o materiale di moltiplicazione - nel caso in cui non siano disponibili sementi biologiche - solo attraverso il ricorso alla Banca Dati Sementi (BDS) presente nel sistema informatico SIAN.

Come funziona la BDS

Gli operatori interessati ad acquistare sementi e materiale di moltiplicazione vegetativo, devono interrogare il portale entro 10 giorni dalla data di semina/impianto, inserendo le seguenti informazioni:

  • specie/varietà
  • tempi limite di consegna
  • specifiche tecniche qualitative
  • quantitativo necessario

Liste

A seguito dell’inserimento delle informazioni di cui sopra, la BDS restituisce la rispettiva lista in cui tale specie/varietà rientra, in particolare:

  • Lista Rossa: elenca le specie o le categorie commerciali di una specie disponibili in quantità sufficienti sul mercato nazionale, per le quali non è concessa deroga
  • Lista Verde: elenca le specie o le categorie commerciali di una specie indisponibili sul mercato nazionale e per le quali è concessa annualmente una deroga generale
  • Lista Gialla: contiene l’elenco di tutte le varietà delle specie non ricomprese sub a) e b) per le quali è necessario, tramite la BDS con accesso in area riservata, effettuare una verifica di disponibilità commerciale per la successiva eventuale concessione della deroga
  • Lista rossa : entrano Erba medica e trifoglio alessandrino

Con nota N.9284223 del 02/11/2020 (qui PDF), il PQAI I ha reso noto di aver definito le assegnazioni di “erba medica” e “trifoglio alessandrino” alla “Lista rossa”, prevista per il funzionamento della Banca Dati Sementi Biologiche.

Pertanto, a seguito della interrogazione della stessa, a partire dal 1° gennaio 2021, per le specie in questione è resa visibile la lista dei fornitori delle sementi ottenute con metodo di produzione biologico o provenienti da appezzamenti in conversione al quale l’operatore biologico deve rivolgersi per concludere la transazione commerciale di acquisto delle sementi medesime.

Nel caso in cui la semente o il materiale di moltiplicazione non sia presente in nessuna lista, l’operatore ha la facoltà di richiedere l’inserimento in BDSB mediante la funzione “Censimento varietà” che consente di inserire da portale le richieste di censimento di varietà non presenti in BDSB; successivamente si può procedere alla richiesta di deroga per l'utilizzo.