Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina: Privacy Policy. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, si acconsente all’uso dei cookie.

BREXIT – Ulteriori aggiornamenti

BREXIT – Ulteriori aggiornamenti

Come noto, ad oggi (17 dicembre) non si è ancora giunti ad un accordo per la Brexit, ma possiamo fare un riepilogo sulle possibilità di esportare prodotti biologici in nel Regno Unito (UK) e viceversa di importare prodotti bio in Europa.

La questione Irlanda del Nord

Nonostante faccia parte della UK, l'Irlanda del Nord beneficierà delle regole del mercato comune della UE e quindi i prodotti dell'Irlanda del Nord rimaranno certificati e comemrcializzati secondo il regolamento europeo. Per il resto della UK, la Gran Bretagna che comprende Inghilterra, Galles e Scozia, varranno nuove regole.

Export di prodotti biologici in GB

Dal 01/01/2021 sarà ancora possibile vendere prodotti certificati bio UE senza particolari differenza rispetto a quanto attualmente possibile. Dal 01/07/2021 invece i prodotti biologici UE dovranno essere accompagnati da uno specifico GB Certificate Of Inspection, emesso dall’Organismo di Controllo dell’esportatore europeo. Sempre a partire da tale data le aziende in GB che acquistano prodotti da operatori europei dovranno ottenere la certificazione per l’attività di importazione, da richiedere ad uno degli Organismi di Controllo riconosciuti in Gran Bretagna. Si confida di avere maggiori informazioni al termine di questo periodo di 6 mesi.

A prescindere da quelle che saranno le disposizioni previste per i prodotti biologici, è importante che le aziende interessate a vendere prodotti agroalimentari in Gran Bretagna abbiano chiari i nuovi requisiti in tema di riconoscimenti (e.g. registrazione del codice EORI) e documentali (e.g. necessità di Certificati Fitosanitari, a seconda del tipo di prodotto); un approfondimento utile è disponibile direttamente sul sito del Ministero UK DEFRA in queste due pagine:

Import di prodotti biologici da GB in UE

Dal 01/01/2021 la Gran Bretagna entrerà nel novero dei Paesi Terzi, per cui le aziende in GB che vorranno esportare prodotti biologici in Europa, potranno farlo esclusivamente ottenendo la certificazione da parte di uno degli Organismi di Controllo UK che la Commissione ha riconosciuto ai fini dell’Equivalenza e che quindi entreranno in Allegato IV del Reg CE 1235/08. Le aziende italiane che acquistano prodotti biologici di provenienza GB dovranno pertanto essere certificate per l’attività di Importazione, e la merce in ingresso dovrà essere accompagnata da un COI emesso in TRACES, così come avviene già per tutti gli altri prodotti biologici importati dai Paesi Terzi. Per approfondire la situazione attuale, sono disponibili di seguito i documenti: