Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina: Privacy Policy. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, si acconsente all’uso dei cookie.

I servizi di TÜV NORD Italia nel settore tessile

I servizi di TÜV NORD Italia nel settore tessile

Essere un’azienda orientata alla sostenibilità, oggi, è un fattore competitivo da cui non è pensabile prescindere. Una “patente” di responsabilità che certifica l’Azienda stessa agli occhi dei consumatori e del mercato. Il settore Tessile è entrato in questo ambito anche grazie alla certificazione di catena di custodia FSC fin dal 2016.

La certificazione FSC è infatti applicabile a tutti i prodotti - forestali e non - provenienti da foreste gestite secondo alti standard ambientali, sociali ed economici: tra questi anche la viscosa, prodotta a partire dalla polpa legnosa, e utilizzata in filatura per la produzione di tessuti per abbigliamento, intimo ed arredamento. Volontaria e di parte terza, la Catena di Custodia del sistema del Forest Stewardship Council® può giocare un ruolo chiave per il mantenimento o il raggiungimento di una posizione di vantaggio sul mercato.

Negli ultimi anni l’utilizzo nell’industria della moda di tessuti composti da fibre di origine forestale come il rayon, la viscosa, il modal o il lyocell è aumentata. Questi tessuti artificiali possono essere più rispettosi dell’ambiente rispetto ai tessuti sintetici e anche rispetto ad alcuni tessuti naturali come il cotone, a condizione che le fibre di cellulosa di cui sono fatti provengano da foreste gestite in maniera corretta e sostenibile.

La maggior parte delle fibre di viscosa che compongono i vestiti che indossiamo proviene dalle foreste e sono generalmente più sostenibili di altri tipi di fibre. La gestione forestale responsabile ha per questo un ruolo fondamentale nel garantire l’approvvigionamento di materia prima ad un settore – quello del fashion – che sta cercando strade sempre più green per la produzione e confezionamento di tessuti e abiti.

I dati sulle certificazioni FSC COC nel settore tessile sono in crescita ed il 32% delle certificazioni sul territorio italiano sono rilasciate da TÜV NORD Italia

Nel processo di certificazione sono coinvolti tre soggetti fondamentali:

  • L’organizzazione che si vuole certificare.
  • L’ente di certificazione che verifica la buona gestione della foresta e la rintracciabilità dei prodotti.
  • L’ente di accreditamento che vigila sull’ente di certificazione.

Numerosi “brands” come Zara-Inditex, H&M, Marks & Spencer, Arcadia Group, Lindex, Levis Strauss & Co. e altri designers si sono dichiarati disponibili ad impegnarsi a non usare fibre di cellulosa provenienti da foreste a rischio.