Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina: Privacy Policy. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, si acconsente all’uso dei cookie.

Programma Annuale delle Produzioni biologiche 2017

Pubblicato il: 07/10/2016

Autore: -

Programma Annuale delle Produzioni biologiche 2017
Iniziamo fin da ora a parlare di Programma Annuale delle Produzioni biologiche (PAP) per ricordare a tutti gli operatori biologici la scadenza del 31 gennaio 2017 per la presentazione dei PAP sul Sistema Informativo nazionale o regionale. scarabeoDurante il 2016 il Ministero, in casi particolari, aveva dato la possibilità agli operatori biologici di presentare i PAP in forma cartacea ed aveva concesso, insieme ad alcune Regioni, proroghe rispetto alla data limite Di gennaio. Molto probabilmente queste deroghe non verranno ripetute, pertanto riportiamo di seguito le modalità di presentazione dei PAP per l’anno 2017. Il Decreto Ministeriale 18321 del 18/08/2012 prescrive l’obbligo della compilazione del PAP informatizzato a TUTTI gli operatori biologici. Entro il 31 gennaio di ciascun anno l’operatore provvede ad inserire nel Sistema Informativo Biologico (SIB) e nei sistemi informativi regionali, le informazioni previsionali sulle produzioni biologiche relative ai seguenti Programmi Annuali: Programma Annuale delle Produzioni Vegetali, (PAPV), contenente la descrizione qualitativa e quantitativa delle produzioni vegetali riferite ai singoli appezzamenti/particelle indicate in notifica; Programma Annuale delle Produzioni Zootecniche, (PAPZ), contenente la descrizione qualitativa e quantitativa delle produzioni animali espresse in numero di capi o lotti di animali vivi o apiari e tipologia di prodotto in unità di numero, peso o capacità; Programma Annuale delle Produzioni d’Acquacoltura, (PAPA), contenente la descrizione qualitativa e quantitativa delle produzioni d’acquacoltura; Programma Annuale delle Preparazioni, (PAP), contenente la descrizione qualitativa delle produzioni provenienti dalla preparazione; Programma Annuale delle Importazioni, (PAI), contenente la descrizione qualitativa e quantitativa dei prodotti importati da Paesi terzi. Gli unici operatori esentati dalla presentazione del PAP sono coloro che svolgono esclusivamente attività per conto di terzi. A partire dal 2017 non sarà più possibile la presentazione dei PAP in forma cartacea pertanto è necessario che tutti gli operatori biologici si adoperino per tempo a predisporre il PAP sul SIB o sul sistema informativo regionale dove è stato creato il fascicolo aziendale, entro la data prevista: 31 gennaio. In caso di mancata predisposizione del PAP, l’Organismo di Controllo dovrà rilevare la non conformità per mancata compilazione dei programmi di produzione con conseguente provvedimento di diffida. Si precisa che tutti gli operatori (ad esclusione dei terzisti) sono tenuti a presentare il PAP, anche nel caso in cui non sia prevista alcuna produzione o importazione, anche nel caso in cui tutte le produzioni siano sub-appaltate a terzi. I produttori agricoli che effettuano attività di preparazione dei prodotti aziendali, oltre al PAPV, sono tenuti a presentare il PAP, anche nel caso in cui tutte le lavorazioni vengano effettuate da un terzista. (esempio: produttore agricolo che porta le proprie olive a molire presso un frantoio certificato e ritira l’olio biologico deve presentare il Programma Annuale delle Preparazioni). Solo la Regione Lombardia ha concesso una deroga nella presentazione dei PAP, infatti per gli operatori biologici che hanno aperto il fascicolo aziendale in Lombardia, I Programmi Annuali sono da considerarsi confermati per gli anni successivi a quelli relativi alla presentazione sul Sistema Informativo Regionale (SIARL) fino a quando non intervengono modifiche qualitative e quantitative di prodotto, questo significa che, se è stato presentato il PAP informatizzato sul SIARL nel 2016 e non sono avvenute variazioni quali-quantitative, l’operatore non è tenuto a presentare il PAP nel 2017.