Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina: Privacy Policy. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, si acconsente all’uso dei cookie.

Con l’arrivo della stagione estiva si dà via libera all’uso smodato di abiti colorati, ma quanta attenzione dedichiamo alla sicurezza e alla qualità delle sostanze chimiche che vengono utilizzate in questi prodotti?

Per ridurre il rischio per il consumatore, oltre che per i lavoratori esposti e per l’ambiente, è necessario definire le procedure e le condizioni di utilizzo…

Lo scorso marzo GOTS (Global Organic Textile Standard) ha presentato i dati relativi al 2018: con 5.760 unità produttive certificate e un incremento di +14,6%, la crescita è continua e significativa.

Dati 2018 di GOTS
Le aziende certificate sono ora dislocate in 64 paesi in tutto il mondo; i paesi e le regioni che registrano con la maggiore crescita…

Il cotone biologico è il cotone che viene prodotto all’interno di un sistema di agricoltura biologica. La sua produzione sostiene la salute di terreni, ecosistemi e persone utilizzando processi naturali piuttosto che input artificiali, combina tradizione, innovazione e scienza per promuovere una buona qualità dell’ambiente e della vita per tutti i soggetti coinvolti.

Textile Exchange rapporto 2018
Come ogni…

Oltre agli schemi di certificazione già consolidati Global Organic Textile Standard (GOTS) e Organic Content Standard (OCS), che valorizzano il contenuto di fibra biologica nei prodotti tessili, il concetto di tessile sostenibile si evolve e si arricchisce della certificazione in conformità al Global Recycled Standard (GRS) e al Recycled Claim Standard (RCS).

I due standard, come OCS, sono di propriet…

Da inizio 2017 CCPB ha chiesto l’estensione per la certificazione volontaria in conformità al Global Recycled Standard (GRS), lo standard pensato da Textile Exchange per quei prodotti che puntando sull’uso di materie prime riciclate vogliono proporsi come innovativi sui temi ambientali e sociali.

CCPB e Textile Exchange, il tessile sostenibile
CCPB da anni è accreditato per certificare in conformit…

Da marzo 2017 è ufficialmente entrata in vigore la versione 5.0 della norma GOTS (Global Organic Textile Standard) sui prodotti tessili biologici.

GOTS nasce nel 1998 per garantire al consumatore prodotti tessili biologici ottenuti nel rispetto di stringenti criteri ambientali e sociali applicati a tutti i livelli della produzione: dalla raccolta in campo delle fibre naturali alle successive fasi manifatturiere…

Il cotone viene raccolto, sgranato, filato e tessuto. Il tessuto viene tagliato, cucito per realizzare un capo d’abbigliamento, per poi essere inviato al negozio dove verrà venduto. Il consumatore utilizzerà l’abito per un certo periodo (alcune aziende produttrici stimano i propri jeans abbiano una durata media di 3 anni) e poi lo butterà via.

Cosa c’è di sbagliato…

Quali vantaggi possono scaturire dal biologico nel mondo del tessile? Textile Exchange ha recentemente svolto una ricerca (Organic Cotton Sustainabilty Assessment) per valutare effettivamente i vantaggi economici, sociali e ambientali associati alla produzione di cotone biologico da parte di aziende certificate.

La sostenibilità dei prodotti che utilizziamo tutti i giorni è un tema sempre più ricorrente; anche il mercato, spinto dalle…

Textile Exchange, associazione internazionale che promuove il tessile sostenibile, ha recentemente rilasciato il report OCMR 2016 (qui per saperne di più) sull’andamento del mercato del cotone biologico (Organic Cotton Market Report).

Durante la conferenza online di presentazione, presieduta dalla direttrice dell’area Europea per Textile Exchange Liesl Truscott, sono stati evidenziati i punti focali del report preceduti dalla spiegazione…

A inizio marzo 2016 è entrata in vigore la nuova guida per l’etichettatura GOTS, principale standard internazionale sul tessile biologico: Licensing and Labelling Guide sostituisce la precedente versione del 2015.

La novità principale consiste nel nuovo processo di approvazione delle modalità di etichettatura/comunicazione relative alla certificazione GOTS: ogni forma di comunicazione infatti dovrà essere approvata dall’organismo di certificazione…