Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina: Privacy Policy. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, si acconsente all’uso dei cookie.

Eccoci quindi arrivati. Dopo l’annuncio del processo di revisione del Reg. 834/2007 avvenuto nel 2011 (dopo soli 4 anni dalla sua pubblicazione!), i successivi 2 anni di lavoro di analisi degli impatti (2012-2013), la prima proposta della Commissione (marzo 2014), i vari passaggi del “trilogo” (18 sessioni nel periodo 2015-2017), il 20 ed il 22 novembre…

CCPB condivide i dubbi evidenziati da EOCC, associazione dei principali organismi di certificazione europei sul biologico, sul nuovo regolamento comunitario del bio in approvazione oggi al Parlamento UE. I punti critici sono la mancanza di omogeneità sulle soglie di residui e la cancellazione della visita annuale per le aziende meno a rischio.

CCPB condivide la posizione critica di EOCC (The…

Uno degli aspetti che rende diffidente l’operatore che si avvicina al biologico è la “troppa” burocrazia. La certificazione è vista essa stessa come un generatore di burocrazia, quando invece ne è vittima e obbligatoria cinghia di trasmissione.

Gli adempimenti burocratici, purtroppo, non solo costano in termini di tempo e danaro, ma riducono il tempo disponibile da dedicare all’attività di controllo e…

In questi giorni si sta decidendo il destino della nuova proposta di regolamento comunitario dedicato al biologico.

Nel Marzo del 2014 la Commissione UE decise di presentare una proposta di riforma con la definizione di un nuovo regolamento, una riforma di cui il settore non ne avvertì la necessità e che infatti finora è stata molto travagliata nei due anni di…