Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina: Privacy Policy. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, si acconsente all’uso dei cookie.

I primi prodotti freschi e trasformati a “residuo zero” iniziano a farsi largo negli scaffali della GDO italiana grazie alla spinta dei primi progetti ben riusciti ed accompagnati da certificazioni di conformità di prodotto.

Perché il Residuo Zero
Evidentemente i consumatori rispondono a questa innovazione di prodotto che indubbiamente sta premiando gli agricoltori e gli imprenditori che in questi anni…

Lo scorso 5 Agosto, il Ministero della Salute ha pubblicato i risultati del campionamento per analisi multi-residuali sui prodotti alimentari, relativi all’annualità 2017.

I risultati delle analisi
Più di 8000 sono stati i campioni analizzati in totale, il 79% dei quali su matrici ortofrutticole; la restante parte, su prodotti trasformati. Di questi 6593 campioni di frutta e verdura…

Dopo lunghe e complesse trattative, l’Unione Europea ha emanato un nuovo regolamento Reg UE 2018/1981 (qui PDF), sull’utilizzo del rame in agricoltura, anche biologica.

28 kg/ha è il tetto massimo di applicazioni, calcolate su un periodo di sette anni aumentando o riducendo l’impiego nel corso degli anni. Ogni Paese membro della UE ha comunque facoltà di…

Lo scorso 10 Ottobre, sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione europea è stato pubblicato il Regolamento di Esecuzione 2018/1500, che revoca l’approvazione del fungicida Tiram; principio attivo oggi utilizzato per la prevenzione delle malattie fungine su molte colture e per la concia delle sementi.

Tutti gli Stati membri dovranno adeguarsi e revocare le autorizzazioni dei prodotti commerciali entro il prossimo…

Negli ultimi mesi stiamo assistendo ad una riscoperta dei prodotti vegetali “a residuo zero”, quelli che possiamo considerare precursori dei prodotti biologici.

Venivano richiesti dalle industre di trasformazione alla fine degli anni ’80, prevalentemente destinati ai mercati centro-nord europei per soddisfare le prime richieste di prodotti più naturali, salutistici da parte dei consumatori più attenti alla propria salute e…

Prendo spunto dall’ultima nota diramata dal Mipaaf, in materia di utilizzo del rame come fertilizzante quale microelemento ammesso in agricoltura biologica (qui PDF), per riflettere su come certe scelte possano incidere pesantemente sulla sostenibilità dei processi produttivi.

Il rame in agricoltura biologica
La nota richiama correttamente l’attenzione del settore ad utilizzare tale elemento in presenza di una dimostrata…

Come prevede la Direttiva 2009/128/CE agli articoli 4 e 16, l’11 ottobre, la Commissione ha presentato al Parlamento ed al Consiglio europei la prima relazione complessiva sui piani d’azione nazionali (qui PDF), comunicati dagli Stati membri e sui progressi realizzati nell’attuazione della direttiva.

Ricordiamo che la direttiva identifica misure specifiche che gli Stati membri sono…

Il MIPAAF ha recentemente risposto (qui PDF) al quesito posto da UIV (Unione Italiana Vini) sul limite del fungicide Folpet da considerare per valutare la conformità del vino biologico al reg. CE 834/07.

Il Folpet è un fungicida autorizzato su colture convenzionali quali vite, fragola, pomodoro, lattughe e altre insalate, pioppo, floreali, ornamentali. Sulla vite è attivo contro la Peronospora e…

Il Regolamento CE 673/2016 del 29 aprile 2016 (qui PDF) ha apportato alcune modifiche al Regolamento CE 889/2008 tra cui l’aggiornamento dell’elenco delle sostanze utilizzabili come antiparassitari e/o prodotti fitosanitari in agricoltura biologica (Allegato II del Reg. CE 889/2008). Tra le novità, nell’elenco delle sostanze di origine vegetale o animale viene inserita la…

Con la nota n. 0080839 dello scorso 26 novembre la Direzione Generale per la Promozione della Qualità Agroalimentare e dell’Ippica, ha dato chiarimenti circa l’utilizzo dell’incertezza di misura associata alla determinazione di residui di fitosanitari ai fini dell’applicazione della soglia prevista dal DM 309/2011.

Quest’ultimo reca norme in materia di “Contaminazioni accidentali e tecnicamente…