Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina: Privacy Policy. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, si acconsente all’uso dei cookie.

Come già raccontato nelle scorse news, con il Regolamento di Esecuzione n. 131 del 23 gennaio 2015 pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il 29 gennaio scorso e disponibile qui, la Commissione Europea ha incluso la Repubblica di Corea è ufficialmente riconosciuta come Paese Terzo equivalente(vedi allegato III del Regolamento CE 1235/08), anche se solo per i prodotti della categoria D…

È stato già discusso nelle precedenti edizioni della nostra newsletter dell’Educational period di sei mesi (gennaio 2014 – giugno 2014), fortemente voluto dall’Unione Europea al fine di poter dare continuità alla vendita di prodotto biologico in Corea del Sud, consentendo un margine di tempo ai soggetti coinvolti di intraprendere il processo di certificazione.

Durante questo periodo i prodotti non certificati…

In occasione del Biofach 2014 a Norimberga è stato possibile approfondire ulteriormente la questione legata alla certificazione biologica coreana.
È stato quindi chiarito che secondo l’articolo 2 della MAFRA-notification-No.-2013-291 (Notification of Types of Foreign Organic Processed Foods Useable upon Confirmation of Conformance to Standards) relativa a “Scopo e Campo di Applicazione”, i prodotti indicati nell’allegato 1…

Fino al 31 dicembre 2013, nonostante ben 2 proroghe consecutive, le modalità di export di prodotti biologici verso la Corea del sud sono state abbastanza semplici: le autorità locali richiedevano che l’organismo di certificazione fosse in possesso di alcuni requisiti minimi, quali ad esempio essere già autorizzato da una autorità pubblica nel paese di provenienza del prodotto. Grazie a…

Nei primi giorni del 2014 abbiamo ricevuto la notizia, sia tramite la nostra Ambasciata a Seoul che direttamente dalle Autorità coreane, che la nuova normativa in vigore per i prodotti biologici destinati alla Corea è stata oggetto di una deroga temporanea, definita educational period, che scadrà il prossimo 30 giugno 2014.
L’entrata in vigore di tale normativa prevede che i…

Ebbene sì, dopo ben due proroghe sembra proprio che dal 1 gennaio 2014 entri in vigore la legge che disciplina la produzione biologica anche per i prodotti importati in questo paese: quelli fino a oggi esportati con la certificazione europea, dovranno essere accompagnati anche dalla certificazione conforme alla normativa già da alcuni anni vigente in Corea.

A tal proposito CCPB…

Le modalità di export di prodotti bio verso la Corea sono sempre state abbastanza semplici in quanto le Autorità locali (KFDA), richiedevano che l’organismo di certificazione fosse in possesso di alcuni requisiti minimi, quali ad esempio essere già autorizzato da una autorità pubblica nel paese di provenienza del prodotto o essere in possesso dell’accreditamento IFOAM. Grazie a questi…