Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina: Privacy Policy. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, si acconsente all’uso dei cookie.

In attesa di capire come e quando ci sarà la Brexit, mettiamo in fila alcune informazioni sulle conseguenze nel settore del biologico. 
Il referendum sulla Brexit
Il referendum sulla permanenza del Regno Unito nell’Unione europea (noto anche come BREXIT), si è svolto il 23 giugno 2016; si è trattato di un referendum consultivo per verificare il sostegno alla continuazione della permanenza…

Una nota del MiPAAFT (qui PDF), chiarisce alcuni aspetti sulla produzione di riso biologico.

Cosa prevede il Ministero
Già con un decreto del luglio 2018 (qui PDF), il Ministero aveva previsto che:

i produttori di risone biologico sono obbligati a dichiarare all’Ente Nazionale Risi in modo distinto le superfici e le produzioni convenzionali, biologiche e in conversione all’agricoltura…

Come abbiamo più volte evidenziato, il mercato dei prodotti biologici cresce e attira sempre più consensi. Se da una parte il canale del negozio bio specializzato soffre, nel canale della GDO il bio conquista sempre più spazio.

Vecchi e nuovi format
Il merito è anche di nuovi format di vendita che le grandi insegne hanno adottato da qualche anno. La novit…

Come noto esiste un accordo di equivalenza reciproca tra il Regolamento NOP (National Organic Program) e il Regolamento CE 834/07 che permette di esportare e commercializzare prodotti biologici negli Stati Uniti d’America.

Le istruzioni del NOP
È capitato che operatori certificati volessero essere certi che un prodotto contenente residui, a seguito della conferma della certificazione BIO EU, fosse conforme…

Dallo scorso 28 febbraio entrano in vigore i nuovi documenti contrattuali per le aziende clienti di CCPB.

Cosa cambia
A seguito dell’entrata in vigore del Decreto Legislativo n° 20/2018 (qui PDF), recante “Disposizioni di armonizzazione e razionalizzazione della normativa sui controlli in materia di produzione agricola e agroalimentare biologica”, CCPB ha ottenuto il nuovo riconoscimento da parte dell…

Lo scorso febbraio l’alta Corte dell’Unione europea ha stabilito che i prodotti a base di carne derivata da animali macellati secondo riti religiosi che non prevedono lo stordimento preventivo non possono essere identificati come biologici.

Motivo di tale decisione è da ascrivere al fatto che tale etichettatura mira a garantire che i prodotti siano stati ottenuti nel rispetto dei…

Lo scorso 25 Gennaio 2019, a 6 giorni dalla scadenza del termine stabilito dal Decreto Ministeriale n. 18321 del 9 Agosto 2012 (qui PDF) per della presentazione dei Programmi annuali di Produzione (PAP), è uscito il comunicato del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali (qui PDF) che sposta il termine di presentazione dei programmi annuali di produzione dal 31 gennaio…

“Certificato è CCPB” è il pay-off della nuova comunicazione di CCPB, ente di certificazione specializzato nell’agricoltura biologica e sostenibile, che sarà lanciata in occasione di Biofach, la fiera internazionale del settore che si terrà dal 13 al 16 febbraio a Norimberga.

La nuova immagine – Certificato è CCPB
 1998-2018: 30 anni di attività sono un traguardo importante, che certifica la nostra…

Il cosiddetto “Decreto Centinaio” 5 ottobre 2018 del MiPAAFT (qui PDF) pur confermando l’impianto generale del DM 13 febbraio 2018 – noto come “Decreto Martina” – apporta alcune modifiche, concernenti, nello specifico, le misure di emergenza per la prevenzione, il controllo e l’eradicazione di Xylella fastidiosa nel territorio della Repubblica Italiana.

Cosa dice il decreto
Le modifiche introdotte allo scopo…

La valutazione sulle irregolarità e sulle infrazioni dei prodotti importati da alcuni Paesi “a rischio”, ha portato la Commissione UE alla conclusione che sembrano essere necessari, misure e controlli aggiuntivi.

Nello specifico, a partire dallo scorso 01/01/2019, la Commissione UE ha aggiornato la comunicazione relativa ai controlli aggiuntivi previsti nel caso di importazione di determinate categorie di prodotti…