Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina: Privacy Policy. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, si acconsente all’uso dei cookie.

Biologico e biodiversità per un agroecosistema più sostenibile

Biologico e biodiversità per un agroecosistema più sostenibile

Con il patrocinio della Federazione Provinciale Coldiretti Verona e dell’Ordine degli agronomi della provincia di Verona, CCPB organizza il convegno Biologico e biodiversità per un agroecosistema più sostenibile, il prossimo martedì 3 dicembre alle ore 10 presso il Centro congressi direzionale Verona mercato – Via Sommacampagna, 63/e Verona.

Programma

Tra le tante strade della sostenibilità, l’agricoltura biologica, di precisione, quella conservativa e l’attenzione alla biodiversità possono offrire alle aziende risultati notevoli. L’approccio deve essere multidisciplinare in quanto nessuno degli strumenti o delle soluzioni proposte è da sola sufficiente ad affrontare le problematiche tecnico-produttive e a garantire la sostenibilità del processo. L’efficiente utilizzo dei mezzi tecnici e il rispetto per le varie forme di vita che contribuiscono all’equilibrio biologico dell’ambiente coltivato rappresentano le basi per un’agricoltura effettivamente sostenibile. Approfondiremo diversi metodi e tecniche, che supportate dalla certificazione diventano modelli produttivi replicabili e sostenibili.

Il convegno vuole essere un incontro divulgativo-informativo di quelle che possono essere le tecniche e/o le azioni da realizzare per raggiungere obiettivi di sostenibilità delle produzioni, di mantenimento della biodiversità e di salvaguardia dell’ambiente, nonché del ruolo che la certificazione può coprire per il raggiungimento di tali obiettivi. I relatori forniranno alcune nozioni teoriche ma anche esperienze applicative già realizzate che hanno evidenziato risultati validi per il perseguimento di obiettivi di sostenibilità:

Registrazione

Programma

Relatori

Saluti iniziali: Giuseppe Ruffini, direttore Coldiretti Verona, Fabrizio Piva, amministratore delegato CCPB, Luca Crema, presidente dell’Ordine degli Agronomi della Provincia di Verona

Modera: Antonio Boschetti, direttore L'Informatore Agrario

Marco Acutis - Nuove Forme di agricoltura e carbonio: è docente di Agronomia e Coltivazioni Erbacee di Uni MI. È uno dei principali esperti italiani di metodologie di agricoltura conservativa e modelli per il conteggio degli stock di carbonio. Illustrerà le tecniche agronomiche conservative che riducono l’impatto sulle risorse naturali e sull’ambiente e che permettono l’incremento degli stock di carbonio organico al suolo, aumentando e/o migliorandone la fertilità

Mauro Piazzi - La biodiversità del suolo negli ecosistemi agricoli e la sua valutazione: è un esperto in pedologia e valutazioni agro-ambientali, specializzato in rilevamento ed analisi dei dati pedologici, da anni ha approfondito l’analisi di alcuni indicatori pedologici specifici della sostenibilità in agricoltura, quali il carbonio organico e la biodiversità dei suoli. Tratterà della risorsa suolo e dell’uso degli indicatori citati, atti a valutare e monitorare le condizione vitali di un terreno produttivo.      

Giovanni Dinelli - Agroecologia: nuove e vecchie soluzione per produzioni sostenibili: è docente ordinario all'Università di Bologna dal 2014, Direttore del Corso di Formazione in Agricoltura Biologica, i suoi interessi di ricerca sono rivolti in particolare alle diverse forme di agricoltura a bassa impatto, con particolare riferimento al loro impatto ambientale e alle ripercussioni sulla salute dell’uomo. Tratterà le diverse pratiche agronomiche già affermante e/o in via di applicazione che possono rappresentare per il settore agro-alimentare delle soluzioni produttive sostenibili.

Giuseppe Maio – Sostenibilità, Biodiversità e Certificazione a supporto di un'agricoltura consapevole: responsabile del settore Ambiente di CCPB srl. Si occupa dell’applicazione e dello sviluppo di progetti e certificazioni in ambito ambientale. Tratterà di come la certificazione attraverso l’applicazione di modelli produttivi può essere un supporto per perseguire ed ottenere vantaggi a livello di sostenibilità ambientale e fornire miglioramento in termini di produzione, visibilità e marketing alle aziende.

La partecipazione all'evento dà diritto alla maturazione di CFP previsti dall’art.  2 del Regolamento per la Formazione Professionale Permanente dell’Ordine dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali