Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina: Privacy Policy. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, si acconsente all’uso dei cookie.

UNI EN ISO 22005 - Sistemi di Rintracciabilità

UNI EN ISO 22005 - Sistemi di Rintracciabilità

La Norma UNI EN ISO 22005:2008 regola i sistemi di rintracciabilità di filiera e aziendale in campo agroalimentare.

Sistemi di rintracciabilità per filiere e aziende agroalimentari

Un sistema di rintracciabilità è un’utile strumento per un’Organizzazione operante nell’ambito della filiera agroalimentare e dei mangimi per valorizzare particolari caratteristiche di prodotto (es. origine, caratteristiche peculiari degli ingredienti) e per soddisfare in modo efficace le aspettative del cliente, in particolare la Grande Distribuzione. La certificazione comprende sia alimenti che mangimi, è applicabile sia ai sistemi di rintracciabilità delle filiere che a quelli delle singole aziende.

Come funziona la certificazione

Chi richiede la certificazione deve rispettare i requisiti e gli adempimenti contemplati nella UNI EN ISO 22005:2008 e:

  • presentare apposita domanda di certificazione, corredata del suo allegato
  • sottoscrivere l’offerta economica che CCPB
  • sottoscrivere il contratto per la certificazione, che implica l’accettazione delle clausole contenute nel Regolamento di certificazione e nel suo allegato.

Alla ricezione della suddetta documentazione, CCPB provvede alla:

  • valutazione documentale e verifica ispettiva di certificazione nei siti produttivi
  • decisione per la certificazione e all'emissione del certificato
  • iscrizione nel registro dei prodotti certificati
  • a questo segue l’attività di sorveglianza con cui CCPB valuta il mantenimento della conformità alla Norma di riferimento

Questo schema di certificazione è accreditato da Accredia in conformità alla norma UNI CEI EN 17065.