Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina: Privacy Policy. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, si acconsente all’uso dei cookie.

Pesca di Verona IGP

Pesca di Verona IGP

CCPB certifica il marchio Pesca di Verona IGP che caratterizza “pesche e nettarine garantite e certificate quanto a varietà coltivata, grado zuccherino, equilibrio di gusto, colore e pezzatura, e confezionate in speciali imballaggi; il disciplinare prevede il coinvolgimento delle produzioni di categoria extra e prima di pesche bianche e gialle e nettarine gialle di 18 comuni della Provincia di Verona”.

Come si certifica

Gli operatori che intendono produrre, confezionare e commercializzare la Pesca di Verona IGP devono innanzitutto leggere il Disciplinare di Produzione ed il Piano dei Controlli per valutare la possibilità di adeguarsi a tutti i requisiti richiesti.

Agricoltori

I produttori agricoli che vogliono produrre per la IGP Pesca di Verona devono inviare a CCPB, entro il 30 aprile di ogni anno il Contratto di certificazione (Mod. CO/DO) e la Domanda di adesione al sistema di controllo (Mod. PV/DO) adeguatamente compilata allegando, oltre a copia di un documento di identità in vigore:

  • Scheda colturale inclusa nella domanda (Mod. PV/DO)
  • Mappa catastale degli appezzamenti

Intermediari e Confezionatori

Gli intermediari ed i confezionatori che vogliono confezionare per la IGP Pesca di Verona devono inviare a CCPB, entro il 30 aprile di ogni anno il Contratto di certificazione (Mod. CO/DO), la Domanda di adesione al sistema di controllo (Mod. PV/DO) adeguatamente compilata allegando, oltre a copia di un documento di identità in vigore:

  • Copia dell’autorizzazione sanitaria (o DIA o SCIA);
  • Certificato iscrizione CCIAA;
  • Scheda Processo e Strutture inclusa nella domanda (Mod. PV/DO)
  • Planimetria delle strutture;

Documentazione

Il quadro dell’insieme dei controlli, degli adempimenti da parte degli operatori e la classificazione e gestione delle non conformità è definita nello Schema dei Controlli (All. 2 del Piano dei Controlli). I costi relativi al servizio di controllo e certificazione a carico degli operatori e le relative modalità di pagamento sono definiti nel Tariffario (All. 1 del Piano dei Controlli). Infine tra i documenti sotto trovate l’autorizzazione del Ministero delle Politiche Agricole perché CCPB sia l’organismo di certificazione designato per l’attività di verifica di conformità della Indicazione di Origine Protetta “Pesca di Verona”.