Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina: Privacy Policy. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, si acconsente all’uso dei cookie.

NOP agricoltura biologica negli StatiUniti

NOP agricoltura biologica negli StatiUniti

L’accordo equivalenza (qui tutte le info) tra il NOP (National Organic Program) ed il Regolamento CE 834/2007 siglato tra Stati Uniti e Unione Europea, entrato in vigore nel 2012 consente di esportare in USA la maggior parte dei prodotti certificati biologici in Europa, accompagnati dal NOP Import Certificate. Tuttavia, chi vuole comunque essere certificati secondo lo standard statunitense, possono trovare in questa pagina tutte le informazioni.

Certificazione NOP

Tutti gli ingredienti di origine agricola che entrano a far parte del prodotto certificato devono a loro volta essere stati certificati in conformità al regolamento NOP da parte di organismi riconosciuti dall’USDA (United States Department of Agricolture). Questo vale anche per gli ingredienti già certificati in base a schemi riconosciuti equivalenti dal NOP (esempio COR, UE, JAS e Corea del Sud).

Documenti da presentare

Per l’ottenimento della certificazione NOP è necessario in primo luogo per l’operatore produrre opportuna documentazione, che viene valutata da CCPB. In particolare: Contratto per la Certificazione Application Form – Modello NP/AF, la vera e propria domanda di certificazione Organic System Plan (OSP) – Modello NP/OP, una descrizione dettagliata dell’attività aziendale attraverso la quale l’operatore dimostra le modalità operative che gli consentono di operare in conformità al regolamento NOP Schede di prodotto

Revisione documentale

La completezza dei documenti suindicati è requisito fondamentale per poter procedere con l’iter certificativo; quest’ultimo può continuare solo se la documentazione è compilata in ogni sua parte e completa di tutti gli allegati previsti. Una volta ricevuta la documentazione completa e correttamente compilata, CCPB procede con la valutazione documentale di quanto inviato come previsto dal paragrafo 205.402 del Regolamento e, se del caso, richiede integrazioni o chiarimenti.

Visita ispettiva

Solo dopo l’esito positivo della valutazione documentale, viene pianificata la visita ispettiva. Durante questa si verifica la conformità ai requisiti del Regolamento NOP,e l’applicazione di quanto descritto nell’OSP e valutato positivamente da CCPB.

Valutazione dei documenti di ispezione

La documentazione relativa alla verifica ispettiva viene quindi inviata per la decisione finale sul rilascio o meno della certificazione. Alla valutazione dei documenti segue l’emissione del certificato di conformità ai sensi del regolamento NOP, se opportuno. Per dare continuità alla certificazione, l’operatore deve presentare ogni anno un Organic System Plan aggiornato. Per ulteriori chiarimenti, contattate i nostri uffici.