Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina: Privacy Policy. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, si acconsente all’uso dei cookie.

EPD – Dichiarazione ambientale di prodotto

EPD – Dichiarazione ambientale di prodotto

EPD (Environmental Product Declaration), è una dichiarazione ambientale di un prodotto: una certificazione volontaria che mette in evidenza le prestazioni ambientali di prodotto/processo/servizio per migliorarne la sostenibilità.

La sostenibilità di una dichiarazione ambientale di prodotto

Tutelare l'ambiente e la biodiversità, ridurre le emissioni inquinanti, utilizzare energie prodotte da fonti rinnovabili, acquisire abitudini a basso impatto ambientale sono priorità ormai entrate nell’agenda politica mondiale e nella coscienza comune. L'EPD traccia un legame tra questa esigenza di sosteniblità e l'attività economica e industriale: per un'azienda monitorare la propria gestione ambientale significa conoscerla, svilupparla e promuoverla.
Come strumento imparziale e riconosciuto a livello internazionale, l'EPD consente anche di comunicare a partner, operatori e consumatori, l'efficacia delle politiche ambientali intraprese.

I vantaggi dell'EPD

Le dichiarazioni EPD sono quindi uno strumento strategico per comunicare informazioni oggettive, confrontabili (tra prodotti o servizi funzionalmente equivalenti), e credibili (un organismo indipendente garantisce la correttezza dello studio LCA). Non sono previsti criteri di conformità o livelli minimi che la prestazione ambientale debba rispettare.

L'EPD è applicabile a tutti prodotti e servizi, qualunque sia il loro posizionamento e funzionamento nella filiera produttiva, in particolare per le filiere di prodotti agroalimentari, tessili e cosmetici.

LCA - Life Cycle Assessment

EPD è sviluppata in applicazione della norma UNI ISO 14025:2006 (Etichetta Ecologica di Tipo III); le informazioni ambientali riportate si basano sull'analisi del ciclo di vita, Life Cycle Assessment (LCA), in accordo con le norme della serie ISO 14040.
Tutti i prodotti di uso quotidiano generano impatti ambientali lungo il loro ciclo di vita: durante l’estrazione e la lavorazione delle materie prime, la produzione, il trasporto e nella maggior parte dei casi anche durante l’utilizzo e il trattamento a fine vita. LCA è la metodologia, ormai consolidata a livello internazionale, per la quantificazione degli impatti ambientali dei prodotti durante tutta la loro vita.

Scarica documentazione