Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina: Privacy Policy. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, si acconsente all’uso dei cookie.

Cosmetici NATRUE

Cosmetici NATRUE

CCPB è il primo organismo di certificazione italiano riconosciuto da NATRUE, www.natrue.org, principale standard per la certificazione di cosmetici biologici e naturali.

La storia di NATRUE

NATRUE è un’organizzazione no-profit formata da produttori di vari paesi d’Europa che, in assenza di una regolamentazione pubblica europea analoga a quella del settore agroalimentare, ha ideato uno standard sulla cosmesi bio, che ha fama di essere il più serio e rigoroso.

NATRUE distingue tre livelli di certificazione:

  • Cosmetici biologici, con un minimo del 95% di ingredienti biologici
  • Cosmetici naturali con componente biologica, con un minimo del 70% di ingredienti biologici
  • Cosmetici naturali

Come funziona la certificazione

L’azienda che richiede la certificazione dei propri cosmetici deve rispettare i requisiti e gli adempimenti contemplati nella Norma di Produzione e dal Regolamento di certificazione. I documenti da presentare sono:

  • domanda di certificazione, corredata del suo allegato e dei documenti in essa richiamati fra cui il piano di controllo
  • accettazione offerta economica e contratto per la certificazione secondo le tariffe previste

Alla ricezione della documentazione, CCPB provvede a:

  • valutazione documentale
  • verifica ispettiva di certificazione nei siti produttivi
  • decisione per la certificazione ed emissione del certificato
  • iscrizione nel registro dei prodotti certificati
  • attività di sorveglianza con cui CCPB valuta il mantenimento della conformità alla Norma di Produzione

Approvazione e certificazione delle materie prime NATRUE

Da gennaio 2020 NATRUE ha attivato un percorso obbligatorio di approvazione e di certificazione delle materie prime naturali, di origine naturale e biologiche destinate ad essere incluse nei prodotti finiti in coerenza con il proprio standard.

  • Materie Prime naturali e/o di origine naturali: prima di essere certificate devono essere approvate da un organismo di certificazione come CCPB. Attraverso una verifica documentale, l’approvazione, consentirà all’azienda di poter dichiarare la materia prima conforme allo Standard NATRUE e a chi formula un prodotto finito di poterlo utilizzare come tale. In assenza di modifiche alla sua composizione, l'approvazione è valida per 24 mesi.
  • Materie Prime Biologiche: sarà necessaria la sola valutazione documentale solo per quelle materie prime biologiche che sono conformi ad uno standard rientrante nella “IFOAM Family of Standard” o che sono certificate da un organismo di parte terza secondo uno standard riconosciuto per la cosmesi biologica e naturale. Nel secondo anno di vigenza del certificato la verifica ispettiva avverrà solo in base ad una valutazione del rischio definita dall’organismo di certificazione, oppure della materia prima, se nel frattempo cambia la formula.

NATRUE ha concesso 24 mesi di tempo per adeguarsi alle nuove regole. Perciò tutte le materie prime, naturali, di origine naturale e/o biologiche dovranno essere approvate o certificate entro e non oltre il 31.12.2021. Entro tale data le aziende dovranno scegliere un solo organismo di certificazione. I prodotti finiti, invece, dovranno essere rivalutati con materie prime approvate e/o certificate entro e non oltre il prossimo 31.12.2023.

Ciò implica che nell’arco dei prossimi 2 anni tutte le materie prime utilizzabili nei cosmetici dovranno essere oggetto di approvazione o di certificazione, altrimenti i prodotti finiti non potranno esser considerati conformi a NATRUE