Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina: Privacy Policy. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, si acconsente all’uso dei cookie.

Attestazione ISO 16128

Attestazione ISO 16128

CCPB offre alle aziende operanti nel settore della cosmesi un nuovo servizio di attestazione di conformità in riferimento alla ISO 16128-2:2016, Guidelines on technic and criteria ingredients and products - Criteria for ingredients and products.

L’importanza e i vantaggi della ISO

La certificazione riguarda la validazione del calcolo degli indici di naturalità e biologicità di cosmetici e/o di loro ingredienti. È un servizio di valutazione di conformità che può risultare molto utile alle aziende, perché consente:

  • un’attestazione da parte di un ente come CCPB competente in quanto operante in questo specifico settore da molti anni
  • rispettare un sistema di calcolo degli indici definito dall’ISO, quindi dall’ente di normazione internazionale.

L’importanza del rispetto di criteri internazionali ISO è tanto più importante soprattutto in assenza di una normativa europea specifica sulla cosmesi biologica, come invece è presente per i prodotti agroalimentari. Ricordiamo che le norme ISO sono definite tenendo conto dei pareri anche vincolanti dei rappresentanti di tutti gli stakeholder, quindi dai produttori ai consumatori.

Come funziona l'attestazione

Le aziende interessate a questo tipo di servizio dopo avere presentato la domanda di validazione del calcolo ed avere sottoscritto i documenti contrattuali (contratto ed offerta economica) devono presentare la documentazione che attesta, la composizione (ricetta), le specifiche degli ingredienti/materie prime ed il calcolo eseguito dal richiedente.

Una volta validato il calcolo sarà emesso un attestato di validazione per ogni prodotto o ingrediente cosmetico. Alla ricezione della suddetta documentazione, CCPB provvede alla valutazione documentale, alla decisione per la certificazione e all’emissione dell’attestato di validazione, con successiva iscrizione nel registro dei prodotti certificati.