Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina: Privacy Policy. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, si acconsente all’uso dei cookie.

Asparago di Cantello IGP

Asparago di Cantello IGP

Gli operatori che intendono produrre, confezionare e commercializzare Asparago di Cantello IGP devono innanzitutto leggere il Disciplinare di Produzione ed il Piano dei Controlli per valutare la possibilità di adeguarsi a tutti i requisiti richiesti.

Produttori agricoli Asparago di Cantello IGP

I produttori agricoli che vogliono produrre per la Asparago di Cantello IGP devono inviare a CCPB, entro e non oltre il 31 gennaio di ogni anno (le domande pervenute entro e non oltre il 28 febbraio potranno essere accettate previa valutazione della fattibilità da parte di CCPB) il Contratto di certificazione (Mod. CO/DO) e la Domanda di adesione al sistema di controllo (Mod. AC/DO) adeguatamente compilata allegando:

  • Planimetria catastale aziendale preferibilmente in scala 1:2000
  • Visura catastale e gli atti comprovanti la disponibilità dei terreni (contratti di affitto, comodato, ecc).

Confezionatori

I confezionatori che vogliono confezionare per la IGP Asparago di Cantello devono inviare a CCPB, entro e non oltre il 31 gennaio di ogni anno (le domande pervenute entro e non oltre il 28 febbraio potranno essere accettate previa valutazione della fattibilità da parte di CCPB)) il Contratto di certificazione (Mod. CO/DO), la Domanda di adesione al sistema di controllo (Mod. AC/DO) adeguatamente compilata allegando:

  • copia dell’autorizzazione sanitaria (o DIA o SCIA);
  • certificato iscrizione CCIAA;
  • planimetria delle strutture preferibilmente in scala 1:200
  • visura catastale e gli atti comprovanti la disponibilità della struttura (contratti di affitto, comodato, ecc)
  • descrizione e potenzialità produttive degli impianti.

Documentazione

Il quadro dell’insieme dei controlli, degli adempimenti da parte degli operatori e la classificazione e gestione delle non conformità è definita nello Schema dei Controlli (All. 2 del Piano dei Controlli). I costi relativi al servizio di controllo e certificazione a carico degli operatori e le relative modalità di pagamento sono definiti nel Tariffario (All. 1 del Piano dei Controlli). Infine qui l’autorizzazione del Ministero delle Politiche Agricole perché CCPB sia l’organismo di certificazione designato per l’attività di verifica di conformità della Indicazione di Origine Protetta Asparago di Cantello IGP.