Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina: Privacy Policy. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, si acconsente all’uso dei cookie.

Produzioni agroalimentari e pratiche di sostenibilità

Produzioni agroalimentari e pratiche di sostenibilità

La sostenibilità delle produzioni agroalimentari da diversi anni è al centro delle attenzioni delle politiche globali, comunitari e nazionali, e anche del convegno che CCPB ha organizzato a SANA 2019, di cui vorremmo darvi un'anticipazione.

Cambiamento climatico e agricoltura

Gli effetti dei cambiamenti climatici e le iniziative atte a contrastarli sono ormai temi noti e sempre di attualità nelle trattive internazionali sul clima e lo sviluppo sostenibile. Alla luce di ciò, il raggiungimento di un modello di produzione realmente sostenibile è una sfida per la nuova agricoltura. Per vincere questa sfida occorre l’impegno di tutti i soggetti operanti agricoltura ed è decisiva anche la più ampia informazione sui risultati delle esperienze realizzate e di quelle in corso di realizzazione, sia nella fornitura e nell’uso dei mezzi tecnici sia nelle pratiche agronomiche di campagna. Tra le tante strade per raggiungere la sostenibilità, l’agricoltura biologica, quella di precisione, l’uso dei DSS e l’attenzione alla biodiversità possono offrire alle aziende risultati notevoli. L’efficiente utilizzo dei mezzi tecnici e il rispetto per le varie forme di vita che contribuiscono all’equilibrio biologico dell’ambiente coltivato rappresentano le basi per un’agricoltura sostenibile.

Convegno SANA 2019

Il convegno Agricoltura di precisione, biodiversità e sostenibilità, si propone come un incontro divulgativo-informativo di quelle che possono essere le tecniche e/o le azioni da realizzare per raggiungere obiettivi di sostenibilità e qualità delle produzioni. In questo articolo una panoramica degli esperti che interverranno e dei relativi interventi, che hanno lo scopo di fornire nozioni teoriche ma anche esperienze applicative già realizzate che hanno evidenziato risultati validi per il perseguimento di obiettivi di sostenibilità:

Marco Acutis -. Forme innovative di agricoltura e carbonio: docente di Agronomia e Coltivazioni Erbacee di Uni MI. È uno dei principali esperti italiani di metodologie di agricoltura conservativa e modelli per il conteggio degli stock di carbonio. Illustrerà le tecniche agronomiche conservative che riducono l’impatto sulle risorse naturali e sull’ambiente e che permettono l’incremento degli stock di carbonio organico al suolo, aumentando e/o migliorandone la fertilità

Mauro Piazzi - Il suolo e la sua biodiversità in Agricoltura Biologica: è un esperto in pedologia e valutazioni agro-ambientali, specializzato in rilevamento ed analisi dei dati pedologici, da anni con Timesis ha approfondito l’analisi di alcuni indicatori pedologici specifici della sostenibilità in agricoltura, quali il carbonio organico e la biodiversità dei suoli. Tratterà della risorsa suolo e dell’uso degli indicatori citati, atti a valutare e monitorare le condizione vitali di un terreno produttivo.    

Alessandro Dal Piaz –Biologico e/o sostenibile? direttore di APOT - Associazione Produttori Ortofrutticoli Trentini, che rappresenta, attraverso i suoi membri ca.l'80% della produzione melicola nazionale ed il 20% di quella europea. Ci presenterà delle esperienze sostenibile realizzate in Trentino, come il Meleto pedonabile e sostenibile, progetto di ricerca per la coltivazione sostenibile e innovativa.

Francesca Staffilani - I dati sul suolo al servizio dell’agricoltura: è specialista in rappresentazione del territorio presso il Servizio Geologico, Sismico e dei Suoli – Regione Emilia-Romagna. L’ SGSS, supporta le politiche regionali collegate all’ambiente e alla pianificazione territoriale, attraverso la produzione di cartografie geologiche, pedologiche e geo-tematiche. Tratterà esperienze realizzate dalla Regione Emilia Romagna

Pierluigi Meriggi e Vittorio Rossi. I DSS come strumento chiave per la difesa delle colture in regime biologico: rispettivamente presidente di Horta Srl, e docente di patologia vegetale all’Università Cattolica del Sacro Cuore, Horta sviluppa Sistemi di Supporto alle Decisioni (DSS) di tipo interattivo. I DSS permettono un monitoraggio costante di quanto avviene in campo per aiutare l’agricoltore a prendere poi le migliori decisioni.  Ci illustreranno il funzionamento di tali dispositivi e come questi possono andare ad influenzare la produttività e la sostenibilità delle colture

Giuseppe Maio – Sostenibilità, Biodiversità e Certificazione a supporto di un'agricoltura consapevole: responsabile del settore Ambiente di CCPB srl. Si occupa dell’applicazione e dello sviluppo di progetti e certificazioni in ambito ambientale. Tratterà di come la certificazione attraverso l’applicazione di modelli produttivi può essere un supporto per perseguire ed ottenere vantaggi a livello di sostenibilità ambientale e fornire miglioramento in termini di produzione, visibilità e marketing alle aziende.