Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina: Privacy Policy. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, si acconsente all’uso dei cookie.

Corea del Sud: aggiornamento modello NAQS import certificate

Corea del Sud: aggiornamento modello NAQS import certificate

In seguito alla comunicazione da parte della Commissione Europea, si informa che è stata fatta richiesta dal Ministero Coreano del Sud di modificare il modello di certificazione di importazione.

Equivalenza UE – Corea del Sud

Come noto, i prodotti agricoli biologici trasformati, certificati ai sensi del REG CE 834/07 che ricadono nell’accordo di equivalenza del 2015 tra Repubblica di Corea e Commissione Europea, possono essere esportati e sdoganati come bio in Corea senza bisogno di una ulteriore certificazione ai sensi della normativa Bio Coreana.

Importazione dalla Corea del Sud

La novità invece, riguarda la richiesta di modifica da parte delle Autorità Sud Coreane del modello di certificazione di importazione, l’NAQS Import Certificate, il documento che consente ai prodotti di essere esportati dalla Corea nell’Unione europea e in Italia.

La modifica prevede l’inserimento nel modello di una ulteriore colonna relativa al “certificate number” ovvero il codice operatore del trasformatore finale. In questo modo, con l’aggiunta di tale informazione sul certificato, sarà possibile verificare la corrispondenza tra il codice inserito nel NAQS e l’etichetta del prodotto esportato al fine di migliorare e rendere più veloce lo sdoganamento.

Dal 30 settembre

Sebbene l’introduzione del nuovo modello fosse prevista per il 1 luglio 2019, con una comunicazione successiva, le Autorità coreane hanno concesso un periodo transitorio di 3 mesi prima dell’entrata in vigore definitiva del nuovo modello di certificato.

In conclusione, dal 30 settembre 2019 saranno validi solo i certificati aggiornati.