Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina: Privacy Policy. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, si acconsente all’uso dei cookie.

Naturland e BioSuisse e la sostenibilità sociale

Naturland e BioSuisse e la sostenibilità sociale

Due delle più grandi associazioni di agricoltura biologica in Germania (Naturland) e in Svizzera (BioSuisse), hanno scelto di far da precursori e di includere nei loro standard anche requisiti di responsabilità sociale.

Cosa fanno Naturland e BioSuisse

L’apertura dei mercati e la crescente consapevolezza dei consumatori, impongono sempre più alle aziende di assumersi la responsabilità di assicurarsi che ciò che vendono, sia prodotto in condizioni di lavoro sicure e rispettando i principali diritti umani dei soggetti coinvolti nei diversi processi.

Da anni Naturland e BioSuisse si impegnano nell’ inserimento di tali questioni nel contesto del biologico, dando valore all’importanza che hanno sulle scelte dei consumatori di prodotti Bio. L’agricoltura biologica non deve essere sostenibile solo per quanto riguarda la produzione bensì anche nell’ambito sociale. Gli operatori infatti, oltre a dimostrare di essere conformi ai requisiti previsti da tali standard di certificazione, devono assicurare il rispetto dei diritti fondamentali dell’uomo.

Audit sociali

Tra i principali aspetti che vengono valutati durante gli audit sociali elenchiamo:

  • Diritti umani
  • Libertà di accettare o rifiutare un impiego
  • Libertà di associazione
  • Parità di trattamento e di opportunità (no discriminazioni)
  • Diritti dell’infanzia (no lavoro minorile)
  • Salute e sicurezza sul lavoro
  • Condizioni di impiego (ore di lavoro, salari etc)

L’importanza della sostenibilità sociale

Nonostante alcuni di questi contenuti possano sembrare non appropriati o addirittura eccessivi per il contesto del nostro Paese, esistono situazioni in cui vale la pena porre maggiore attenzione anche sugli aspetti legati alla cosiddetta sostenibilità sociale. L’obiettivo primario dunque, è perseguire l’equità e la realizzazione di condizioni di dignità di ogni individuo così come stabilito nei principi generali dei trattati sui diritti umani oltre che garantire i principi base della sostenibilità ambientale.