Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina: Privacy Policy. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, si acconsente all’uso dei cookie.

Alcuni chiarimenti su banca dati sementi

Alcuni chiarimenti su banca dati sementi

Lo scorso 17 Aprile 2019 si è tenuta presso il MIPAAFT una riunione del Gruppo di esperti per illustrare lo stato dell’arte della BDSB ed analizzare le problematiche emerse nel primo trimestre di utilizzo. In questa occasione il CREA ed il MiPAAFT hanno anche fornito alcuni chiarimenti sulle modalità di utilizzo di BDS da parte degli operatori. Ne avevamo parlato già in questo articolo.

Deroga e lista verde

In particolare hanno spiegato che anche nel caso in cui l'operatore, in consultazione pubblica, verifichi che la specie o varietà che intende seminare sia in lista verde, comunque risulta necessario che, con le sue credenziali, esegua l’accesso alla Banca Dati Sementi per interrogare il sistema, come indicato al punto 5 dell'allegato 1 del DM 15130, e faccia la richiesta di deroga.

In conclusione, anche per l’utilizzo di varietà presenti in lista verde, consultabili in ambiente pubblico, non è sufficiente salvare l’evidenza (es. screenshot della pagina web), dell’appartenenza della varietà alla lista verde ma è necessario registrarsi ed inserire i dati e poi stampare la deroga come già accade per varietà in lista gialla.

Tempi di gestione della deroga

Altro chiarimento riguarda i tempi di gestione della richiesta di deroga, in quanto il DM 15130 prescrive di procedere con la consultazione della BDS almeno 10 giorni prima della semina. È stato invece chiarito che l'operatore, a fronte di varietà in lista verde o richiesta di deroga per lista gialla senza disponibilità, potrebbe seminare senza attendere i 10 giorni. In particolare i 10 giorni non si devono rispettare qualora sussistano le condizioni per la concessione della deroga. Esempi:

  • se la varietà è in lista verde, si può stampare la deroga e seminare subito senza attendere 10gg
  • se la varietà è in lista gialla ma non vi sono fornitori disponibili, si può stampare la deroga e seminare senza attendere 10 gg
  • se la varietà è in lista gialla ed i fornitori non rispondono dopo 5gg, anche in questo caso si può stampare la deroga e seminare senza attendere che scadano i 10 gg.

In seguito alla riunione del 17 Aprile, il MiPAAFT emetterà un verbale contenente i chiarimenti e le decisioni prese di concerto con le Autorità pubbliche e gli Organismi di Controllo e Certificazione. Ne daremo conto sul sito di CCPB.