Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina: Privacy Policy. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, si acconsente all’uso dei cookie.

CCPB partecipa a Cibus Connect 2019

CCPB partecipa a Cibus Connect 2019

Export e internazionalizzazione sono i due principali fili conduttori di Cibus Connect, il salone dedicato allo sviluppo internazionale del Made in Italy alimentare, a Parma dal 10 all’11 aprile.

Cibus Connect 2019

CCPB, presente con uno stand al padiglione 6/G018, certifica prodotti biologici ed eco-sostenibili in tutto il mondo grazie a una serie di autorizzazioni pubbliche concesse dall’Unione Europea e da ministeri dell’Agricoltura di numerosi Paesi, riconoscimenti internazionali come quelli di IFOAM/IOAS, o accordi di partnership con organismi di certificazione internazionali. Con circa 2 miliardi di euro di fatturato, l’Italia è il secondo Paese esportatore al mondo di prodotti biologici: CCBP controlla che siano presenti i requisiti stabiliti da regolamenti, accordi internazionali e leggi nazionali, perché i prodotti italiani biologici possano essere esportati e commercializzati ovunque.

Made in Italy Biologico

“Grazie alle garanzie offerte dalla certificazione, il biologico italiano ha successo in tutto il mondo – commenta Fabrizio Piva, amministratore delegato CCPB -. L’ente di certificazione e controllo specializzato nel bio e nella sostenibilità in campo agroalimentare partecipa a Cibus Connect proponendo i propri servizi. Il biologico – continua Piva – offre importanti opportunità alle aziende italiane perché apre a mercati dove la qualità e l’affidabilità sono ricercate e premiate: investire nell’attenzione per l’ambiente e per la salute non solo è ormai un dovere imprescindibile, ma è anche una scelta di sicuro successo”.