Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina: Privacy Policy. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, si acconsente all’uso dei cookie.

GLOBALG.A.P. Chain of Custody

GLOBALG.A.P. Chain of Custody

Tutela della sicurezza alimentare, sostenibilità e responsabilità sociale

Con più di 200.00 produttori certificati in 125 paesi, GLOBALGAP è divenuto lo standard di riferimento della produzione integrata che gode del maggior riconoscimento a livello internazionale. Al fine di preservarne l’integrità dalla produzione alla commercializzazione, è nata la “Catena di custodia” (Chain of Custody – C.oC.), ovvero la possibilità di certificare ogni singolo soggetto della filiera.

Di cosa si tratta?

La Chain of custody offre la possibilità di identificare gli attori della filiera che detengono la proprietà del prodotto certificato. Ciò che conta è che essi siano in grado di garantirne l'origine mediante i bilanci di massa, la verifica sistematica dello stato di certificazione dei loro fornitori durante il ricevimento delle merci, la corretta identificazione dei prodotti certificati, sia fisica che documentale, la segregazione dei prodotti certificati e non certificati e un sistema di rintracciabilità efficace. In sostanza la CoC offre la possibilità di verificare la tracciabilità dello stato di certificazione di un prodotto finito e l'azienda da cui proviene. La rintracciabilità rimane sempre e comunque una pre-condizione per la certificazione CoC.

Qual è il ruolo della CoC nella lotta alle frodi alimentare?

Ad una maggiore domanda di prodotti certificati corrisponde un maggiore rischio di frodi. La certificazione CoC ha lo scopo di individuare e scoraggiare eventuali frodi nella filiera dei prodotti certificati. La nuova versione dello standard CoC è stata pensata per ridurre il rischio di errore nella identificazione dei prodotti, in modo da poter distinguere i prodotti certificati dai non certificati. Attraverso il controllo sistematico dello stato di certificazione nel database GLOBALGAP, gli acquirenti possono acquisire maggiori garanzie riguardo al fatto che i prodotti acquistati come certificati provengano da aziende certificate.

Che ruolo ha il database GLOBALG.A.P. nella certificazione CoC?

E’ uno strumento fondamentale che indicizza tutte le organizzazioni certificate a livello globale, incluse tutte le informazioni relative ai prodotti e alla certificazione. Il numero di registrazione GLOBAL.G.A.P (GGN) è assegnato a ciascun produttore mentre il GLOBALG.A.P. Chain of Custody Number (CoC) viene attribuito a ciascuna organizzazione della filiera. Le aziende accedono al Database GLOBALG.A.P. per verificare lo stato di certificazione di un prodotto e la data sino alla quale il certificato è valido.

Cosa accade quando la verifica dello stato di certificazione non conferma l'autenticità o la validità del certificato?

GLOBALG.A.P. ha creato un gruppo al proprio interno, “Integrity Team”, che esamina ogni reclamo ricevuto un prodotto o un fornitore la cui autenticazione nel Database non ha dato esito positivo, e ne approfondisce le cause.