Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina: Privacy Policy. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, si acconsente all’uso dei cookie.

Il boom dell’ortofrutta bio passa anche per l'informazione

Il boom dell’ortofrutta bio passa anche per l'informazione

Il grande successo di MACFRUT, 43mila visitatori per l’edizione 2018 della fiera internazionale dell’ortofrutta a Rimini dal 9 all’11 maggio, ha visto protagonista anche l’ortofrutta biologica.

CCPB, ente di certificazione e controllo di prodotti biologici, è stato partner della fiera per AgoràBio, uno spazio aperto alla discussione su frutta e verdura bio. Nei tre giorni di manifestazione durante sei workshop tematici esperti del settore e docenti universitari hanno raccontato lo sviluppo di diverse tecniche agricole innovative: si è parlato in generale del frutteto bio, c’è stato un focus sul radicchio rosso, simbolo di MACFRUT 2018, si è parlato di strategia di difesa, di mutagenesi e dei legami tra sostenibilità e biologico nelle produzioni ortofrutticole.

“C’è voglia di biologico, ma c’è anche voglia di formazione e di conoscere – commenta Fabrizio Piva, amministratore delegato CCPB –. Fin dalle sue origini l’agricoltura biologica è un metodo che ha sempre cercato di innovare, sperimentare e proporre soluzioni. Le tante persone, soprattutto operatori e aziende, stakeholder e studenti, che hanno partecipato ai workshop AgoràBio mostrano come il boom del bio passa anche dall'informazione, dallo studio e dalle conoscenze”.