Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina: Privacy Policy. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, si acconsente all’uso dei cookie.

Profumatori d’ambiente di origine biologica e naturale

Profumatori d’ambiente di origine biologica e naturale

Dietro a spray ed essenze che in apparenza richiamano alla natura, spesso si nascondono sostanze pericolose per la nostra salute come polveri sottili, formaldeide, ftalati, allergeni, olii aromatici sintetici, colle ed altri additivi chimici.

Cosa sono i profumatori d'ambiente

Le comuni candele presenti in commercio sono a base di paraffina, un derivato del petrolio, invece, le migliori candele sono fatte da cera d’api oppure da cere vegetali come la soia. Per non parlare di profumo, solventi e stoppini con piombo, che una volta bruciati finiamo per respirare. Sono soprattutto incensi e oli essenziali, attraverso la combustione, a emettere sostanze tossiche che provocano irritazione e allergia, come pol­veri sottili, benzene e formaldeide, lasciando residui per molto tempo, anche dopo che la fiamma si è spenta. 

Per chi non vuole rinunciare ad una casa profumata si può optare per alternative naturali o biologiche. La scelta varia dalle candele, profumate e con diverse colorazioni, ai bastoncini, agli oli essenziali, agli spray, ai sacchettini per armadi e cassetti, ai profumatori per auto.

Origine biologica e naturale

Non esistendo una legislazione al riguardo non c’è l’obbligo di dichiarare in etichetta la composizione dei prodotti, di conseguenza, per tutelare i consumatori, CCPB propone un sistema di certificazione volontario che supplisce a questa carenza legislativa.

Secondo la norma nei profumatori d’ambiente possono essere utilizzati ingredienti naturali o di origine naturale, con al massimo 5% di sostanze di sintesi; nella norma è presente anche una lista positiva di sostanze che possono essere utilizzate.

Requisiti per la certificazione

I profumatori d’ambiente biologici devono contenere almeno il 70% in peso di ingredienti biologici, a differenza delle candele dove la percentuale arriva al 50% in peso. L’impiego di sostanze provenienti da agricoltura biologica può essere valorizzato e segnalato sulla confezione indicando anche la percentuale di ingredienti biologico sul totale degli ingredienti che costituiscono il prodotto finito.

A breve pubblicheremo la norma in modo ufficiale e sapremmo darvi informazioni ancora più dettagliate.