Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina: Privacy Policy. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, si acconsente all’uso dei cookie.

Dispositivi medici con ingredienti da agricoltura biologica

Dispositivi medici con ingredienti da agricoltura biologica
Secondo la definizione contenuta nel DL 46 del 24/02/97, un Dispositivo Medico è un qualsiasi strumento, sostanza o altro prodotto, destinato all’impiego sull’uomo a scopo di diagnosi, terapia, prevenzione, controllo o attenuazione di una malattia, di una ferita, di un handicap, che non esercita l’azione principale, ma di coadiuvante. mile biologicoIn base a questa definizione, possiamo elencare tra i dispositivi medici delle sostanze, composti e formulazioni che presentano un qualsiasi effetto positivo sulla salute umana. Se consideriamo il fatto che la maggior parte di queste sostanze esplica la funzione benefica quando utilizzata per via orale o cutanea, allora appare chiaro che, un dispositivo medico formulato con materie prime di origine naturale sarà meno aggressivo della controparte di origine chimica e presenterà meno controindicazioni. Utilizzando materie prime naturali provenienti da agricoltura biologica, all’effetto positivo sulla salute umana aggiungiamo una maggiore sostenibilità ambientale del prodotto, derivante dal mancato utilizzo di prodotti fitosanitari di sintesi chimica. I dispositivi medici con materie prime biologiche, però, non possono essere certificati ai sensi del Reg. CE 834/07, in quanto non hanno uno scopo alimentare; pertanto, CCPB certifica tali prodotti mediante uno schema messo a punto da un team di esperti, aziende e associazioni del settore, il quale individua i requisiti di base, in termini di ingredienti, formulazione e processi produttivi che un dispositivo medico deve avere per ottenere la certificazione. Per info qui la pagina dedicata.