Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina: Privacy Policy. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, si acconsente all’uso dei cookie.

IFOAM festeggia 40 anni con un blog

IFOAM festeggia 40 anni con un blog

IFOAM ne fa 40, CCPB si avvicina ai 25 anni. L'International Foundation of Organic Agricolture ha deciso di festeggiare con un blog in cui posta messaggi di auguri e storie raccolte da amici e partner. Anche noi abbiamo voluto partecipare inviando questo testo qui sotto pubblichiamo in italiano e su IFOAM in inglese.

 

We would like to share with you our story as a certification body: food safety has always been our main aim.

When our company was founded, in 1988, health threats, particularly caused by pesticides, were a big issue in Italy. We thought that organic production could have been a fascinating solution to this problem, even if at that time this production process was almost unknown. There was no culture for organic, only rich and health oriented people used to buy organic products.

Through our certification service, we wanted to guarantee high production standards, and try to create a new  market, making organic food affordable for a wide range of consumers. We welcomed European legislation in 1991 as a strong basis to go forward in this way. Furthermore, We believed that only big agrifood companies could have been able to make the big change in the market, so it was important to envolve them in organic production.

After all these years, we can happily say that we make it. We’ve joined IFOAM on 1995, and we shared the same vision ever since. Our CCPB Global Programme is the certification scheme for organic products that We had set up to certify compliance with the IFOAM standards.

Now we’re also able to certificate agrifood, textiles, and cosmetics. We’re focusing our efforts also towards sustainaibility programs.

For the future we’d like to spread the idea that technology could help organic farming in order to provide a better and sustainable production system. We would like to weigh up the balance between technology and nature respectively.

Organic can still improve, but it’s the best solution available now for sustainability.

 

Vogliamo condividere con la nostra storia di organismo di certificazione. La sicurezza alimentare è la nostra prima missione.

Quando, nel 1988, CCPB fu fondato, le minacce per la salute, in particolare i pesticidi, costituivano un grosso problema in Italia. Pensavamo che il biologico potessere essere un'affascinante soluzione, anche se in quel periodo la produzione era pressoché sconosciuta. Non esisteva una diffusione, né una cultura del biologico, solo persone ricche o interessate per un qualche motivo di salute era soliti comprare bio.

Attraverso la certificazione, volevamo garantire un alto standard di produzione, e provare a creare un mercato, rendendo disponibile il cibo biologico per un vasto pubblico di consumatori. Applaudimmo la prima legge Europea del 1991 come un passo verso questa direzione. Eravamo inoltre convinti che le grandi aziende agroalimentari dovessero avere un ruolo importante per la crescita di tutto il biologico.

Dopo tutti questi anni tanto di questo percorso è stato realizzato. Aderimmo all'IFOAM nel 1995, e da allora abbiamo condiviso questa stessa visione. Il nostro CCPB Global Programme è lo schema di certificazioni per prodotti biologici che abbiamo stilato in conformità agli standard IFOAM. E possiamo certificare anche altri prodotti aalimentari, cosmetici, tessili e stiamo concentrando la nostra attenzione sui programmi per la sostenibilità.

Per il futuro ci piacerebbe diffondere l'idea che lo sviluppo tecnologico possa aiutare l'agricoltura biologica a raggiungere un maggiore e sostenibile livello di produzione. vorremmo che si trovi un equilibrio tra la tecnologia e il rispetto della natura.

Il biologico può crescere, ma per ora è la migliore soluzione possibile per la sostenibilità ambientale.