Certificazione GLOBALGAP

La certificazione GLOBALGAP è richiesta da molte aziende della Grande Distribuzione Organizzata europee per offrire ai consumatori e al mercato prodotti di qualità, in particolare quelli ortofrutticoli, sicuri e con rintracciabilità documentata.

GLOBALGAP

COSA È GLOBALGAP

Lo standard prevede l’opzione 1 rivolta alle aziende agricole, mentre per le aziende commerciali e di condizionamento di prodotti ortofrutticoli e per le aziende che operano nel comparto delle colture estensive è definita l’opzione 2 che prevede oltre alla fase di coltivazione agricola, anche la gestione del sistema qualità.

COME FUNZIONA LA CERTIFICAZIONE

Le aziende che intendono richiedere la certificazione dei propri prodotti ortofrutticoli e delle colture estensive sono tenute a rispettare i requisiti e gli adempimenti contemplati nello Standard, a presentare apposita domanda di certificazione, corredata del suo allegato, a sottoscrivere l’offerta economica che CCPB provvederà a predisporre, a sottoscrivere il contratto per la certificazione e di sub-licenza, che implicano l’accettazione delle clausole contenute nel regolamento di certificazione.
Alla ricezione della suddetta documentazione, CCPB provvede alla valutazione documentale, alla verifica ispettiva di certificazione nei siti produttivi, alla decisione per la certificazione e all’emissione del certificato e successiva iscrizione nel registro dei prodotti certificati.  A questo segue l’attività di sorveglianza con cui CCPB valuta il mantenimento della conformità alla Standard.

ACCREDITAMENTI

Questo schema di certificazione è accreditato da Accredia in conformità alla norma UNI CEI EN 45011:99.
Maggiori informazioni riguardanti lo Standard Globalgap cono contenuti nel sito www.globalgap.org.

GRASP

Parallelamente alla certificazione dei prodotti agricoli, sulla base dello standard GLOBALGAP IFA (Integrated Farm Assurance) CCPB è in grado di eseguire valutazioni in riferimento al modulo GRASP (GLOBALG.A.P Risk Assessment on Social Practice – Valutazione dei rischi nelle Pratiche Sociali).
Lo schema fornisce gli elementi necessari per l’implementazione e la valutazione di alcuni aspetti sociali di base nelle aziende agricole in cui è stato implementato lo standard GLOBALG.A.P., integrando in questo modo il capitolo dedicato alla salute e sicurezza sul lavoro.
Il modulo GRASP è basato  sulla normativa vigente sul lavoro e sui diritti dei lavoratori pertanto consente agli imprenditori agricoli di affrontare le importanti tematiche sociali e di creare consapevolezza all’interno dell’azienda.
Il livello di adeguatezza a questo modulo è richiesto da aziende agricole che intendono fare conoscere ai propri clienti queste informazioni, in quanto i risultati della valutazione di conformità è previsto siano pubblicati nel database Globalgap.

CHAIN OF CUSTODY

La certificazione GLOBALGAP “Chain of Custody” può essere richiesta da tutte le aziende che operano nelle fasi successive alla produzione agricola: tutti gli operatori che attuano un processo manipolazione, condizionamento, distribuzione e vendita e sono interessati ad immettere sul mercato prodotti certificati GLOBALGAP a proprio nome, sotto la propria gestione e responsabilità, garantendone la corretta identificazione e piena rintracciabilità in ogni fase produttiva, attraverso la raccolta sistematica di evidenze atte a documentare la storia del prodotto lungo le varie fasi della produzione e distribuzione commerciale. Si tratta quindi di una certificazione di prodotto legata al sito di produzione che offre alle aziende del settore la possibilità di potersi affacciare nel mercato estero.

SCARICA QUI TUTTA LA DOCUMENTAZIONE

categories: Agroalimentare, Certificazione